Spazzacamino: quali sono i costi deducibili?

detrazione-costi-spazzacamino

Dovresti sempre detrarre ciò che puoi dalla tassa. Le donazioni fiscali allo stato non sono necessarie: ne ottengono comunque abbastanza. Dopo che era difficile rivendicare i costi del camino a fini fiscali, è diventato di nuovo più facile da una modifica nel 2015. In questo modo gli inquilini possono anche detrarre i costi dello spazzacamino dalle tasse. Volevamo sapere dagli esperti Quante quando quali costi possono essere detratti.

Domanda: Quali sono i costi dello spazzacamino che puoi richiedere e come procedi?

detrazione-costi-spazzacamino


Dal 2015 tutti i costi dello spazzacamino possono essere rivendicati contro le tasse.

Esperto quantistico: Seit der Änderung 2015 kann man nun sämtliche Schornsteinfegerkosten steuerlich absetzen. Zuvor musste die Rechnung nach sogenannten steuerlich begünstigten Handwerkerleistungen und nicht begünstigten Leistungen (Mess- und Überprüfungsarbeiten, Spettacolo con caminetto) aufgeteilt werden. Abgesetzt werden konnten bis dorthin nur die zulässigen Handwerkerleistungen. Nach einer Entscheidung des Bundesfinanzhofs (BFH) ist das unzulässig – nunmehr können alle Schornsteinfegerkosten abgesetzt werden, wenn sie durch eine Rechnung belegt werden können. Sie gelten komplett als steuerbegünstigte Handwerkerleistungen.

Il prerequisito è che sia disponibile una fattura e che la fattura sia stata pagata tramite bonifico bancario. Se paghi in contanti gli importi non sono detraibili.

Quanto segue si applica agli inquilini: Puoi anche richiedere i costi che ti sono stati assegnati tramite la bolletta a fini fiscali. L'unico prerequisito per questo è che le spese non siano state pagate in contanti dal proprietario e siano evidenti dal rendiconto dei costi di esercizio o provate da una conferma da parte del proprietario.

Importo detraibile dei costi dello spazzacamino

Si considerano servizi d'artigiano agevolati tutti i costi fatturati dallo spazzacamino. Il 20% dei costi di questi servizi può essere tassato, fino a un massimo di 1.200 EUR all'anno. A questo limite massimo contribuiscono anche altri servizi di artigiani che si vorrebbe detrarre (20% delle spese di manodopera e viaggio ciascuna, ma nessun costo materiale).

Esempio di costo dalla pratica

Vogliamo detrarre dalle tasse i costi dello spazzacamino. La fattura che ci ha emesso lo spazzacamino per il controllo annuale è di 73,60 euro. Abbiamo trasferito la fattura, i costi di manodopera e di viaggio sono correttamente indicati sulla fattura (requisito obbligatorio).

Inviareprezzo
Importo della fattura73.60 EUR
detraibile dalle tasse di cui 20% (fino ad un massimo di 1.200 euro all'anno)14.72 EUR

Domanda: quanto si possono detrarre i costi dello spazzacamino?

Esperto quantistico: I costi per tutti i lavori di misurazione e collaudo, nonché altri servizi fatturati dallo spazzacamino, possono essere fatturati come costi artigianali pienamente riconosciuti.

Non devono essere detratti solo i costi del materiale, ma generalmente non sono comunque sostenuti nel lavoro di spazzacamino.

Domanda: cosa dipende dalla possibilità di detrarre i servizi di spazzacamino?

detrazione-costi-spazzacamino


I costi per lo spazzacamino dipendono da diversi fattori.

Esperto quantistico: Voraussetzung ist:

  • deve essere lo spazio vitale che usi te stesso
  • Deve essere disponibile una fattura adeguata che mostri chiaramente i costi di manodopera e viaggio addebitati
  • la fattura deve essere stata trasferita (non è consentito il pagamento in contanti)
  • si può tenere conto del totale delle prestazioni di soli artigiani fino a un totale di 6.000 euro all'anno (fino a un massimo di 1.200 euro detrazione fiscale al 20%)

Domanda: ci sono altri requisiti che devi soddisfare per la detrazione fiscale?

Esperto quantistico: A parte i prerequisiti precedentemente menzionati che la bolletta non deve essere pagata in contanti ma deve essere trasferita e che la fattura deve mostrare correttamente i costi di manodopera e di viaggio (di solito il caso) non si applicano ulteriori requisiti . Lo spazio abitativo, per il quale devono essere detratti i costi dello spazzacamino, deve ovviamente essere utilizzato da soli - i proprietari non possono pretendere i costi dello spazzacamino ai fini fiscali perché li trasferiscono agli inquilini.

L'esigenza di utilizzare da soli il proprio spazio abitativo comprende anche le seconde case, gli appartamenti per le vacanze e le case per il fine settimana.

Se si desidera detrarre i costi di spazzacamino assegnati come inquilino, la quota assegnata deve ovviamente essere indicata dal calcolo dei costi di esercizio o, se necessario, da una conferma separata del locatore.