Smaltimento fanghi di depurazione: esplodono i costi comunali

costi di smaltimento dei rifiuti

I fanghi di depurazione sono diventati un problema, soprattutto la loro quantità. A causa di nuovi requisiti legali, le opzioni di smaltimento per gli operatori degli impianti di trattamento delle acque reflue sono ora notevolmente limitate, le capacità necessarie sono difficilmente disponibili. Questo fa salire i prezzi. Quanto si deve pagare per lo smaltimento dei fanghi oggi negli impianti di depurazione e quali effetti questo ha sui singoli cittadini lo si può trovare nella nostra intervista all'esperto di Quante.

Domanda: Quanto costa lo smaltimento dei fanghi di depurazione ai comuni?

Esperto quantistico: può essere molto diverso, a seconda di quali canali di smaltimento sono aperti e quali offerte vengono fatte. Negli ultimi due anni, tuttavia, c'è stata una crescente carenza di offerte di smaltimento da parte di fornitori professionali, perché le capacità per il riciclaggio termico ma anche per il compostaggio di tutti i fanghi di depurazione sono ormai troppo basse. Questo fa salire i prezzi.

costi di smaltimento dei rifiuti
Esistono molti tipi diversi di impianti di trattamento delle acque reflue.

La ragione della carenza di capacità è una legge del governo federale che limita ampiamente l'applicazione precedentemente abituale dei fanghi di depurazione ai campi. I fanghi di depurazione devono essere smaltiti in altri modi - e per questo manca la capacità.

Per molti comuni, i costi di smaltimento per una tonnellata di fanghi di depurazione erano costantemente compresi tra 20 euro per tonnellata e 40 euro per tonnellata. Mentre i prezzi per la maggior parte dei comuni sono già aumentati della metà entro la fine del 2018, le offerte vengono ora fatte spesso da società di smaltimento in cui lo smaltimento dei fanghi di depurazione attraverso il riciclaggio termico o il compostaggio può costare tra gli 80 euro e fino a 150 euro.

Di seguito è riportato un esempio di costo.

Esempio di costo dalla pratica

I costi di una comunità per lo smaltimento dei fanghi dell'impianto di depurazione del gruppo comunale a confronto.

Inviareprezzo
Costi di smaltimento prima del 201730 EUR per tonnellata
Costi di smaltimento a fine 2017Da 50 EUR a 60 EUR per tonnellata
Costi di smaltimento 2018riciclaggio termico EUR 119,50 per tonnellata, compostaggio EUR 80,50 per tonnellata

I costi indicati si riferiscono alle offerte di smaltimento dei fanghi per una singola comunità.

Domanda: qual è la gamma di costi per lo smaltimento dei fanghi di depurazione?

costi di smaltimento dei rifiuti
I costi per lo smaltimento dei fanghi di depurazione sono determinati da più punti.

Esperto quantistico: la soluzione più conveniente era ovviamente quella di spargere gran parte dei fanghi di depurazione sui terreni agricoli. I costi totali erano quindi molto bassi, per la maggior parte dei comuni da circa 20 EUR per tonnellata a 40 EUR per tonnellata. Questa opzione di smaltimento non è più applicabile a causa dei nuovi requisiti legali; altre opzioni di smaltimento devono prendere il suo posto:

  • recupero termico (incenerimento o coincenerimento della sostanza secca)
  • il compostaggio
  • magazzinaggio
  • l'utilizzo come fango digerito negli impianti di biogas

I comuni che dipendono da società di smaltimento esterne devono quindi accettare le offerte della rispettiva azienda. Se necessario, la quantità di fango prodotto può essere ridotta in anticipo premendo e rimuovendo l'acqua. Quando gli attuali colli di bottiglia sono stati eliminati e vi è una capacità sufficiente per le grandi quantità di fanghi (anche in comunità molto piccole che spesso sono da 2.000 a 5.000 tonnellate di fanghi di depurazione all'anno), i costi di smaltimento dovrebbero tornare a un livello costante di circa Da EUR 50 a EUR 60 per swing in tonnellata.

I comuni hanno anche la possibilità di riciclare o compostare essi stessi i fanghi di depurazione, a condizione che siano create le aree e le strutture appropriate per questo. L'introduzione dei fanghi di depurazione nelle torri di digestione di nuova costruzione e l'utilizzo per la generazione di biogas, che può essere utilizzato nella stessa comunità, è un altro esempio di un ulteriore utile utilizzo dei fanghi di depurazione che ne derivano, quindi i costi di smaltimento dei fanghi possono eventualmente essere attraverso un significativo recupero continuano ad affondare.

Tuttavia, il recupero di sostanze nutritive di nuova richiesta dai fanghi di depurazione, come il fosforo, continua a comportare costi più elevati rispetto a prima.

Domanda: da cosa dipendono i costi per lo smaltimento dei fanghi di depurazione?

costi di smaltimento dei rifiuti
I costi di smaltimento dei fanghi di depurazione dipendono da molti fattori diversi.

Esperto quantistico: la chiave qui è:

  • la quantità di fanghi prodotti
  • il tipo di utilizzo (compostaggio, diversi tipi di utilizzo termico, utilizzo per la generazione di gas)
  • le capacità disponibili con i fornitori corrispondenti (attualmente ancora limitate)
  • il trattamento aggiuntivo richiesto (ad es. recupero del fosforo richiesto dalla legge in molti casi)
  • Per i proprietari di piccoli impianti di trattamento delle acque reflue: i costi di smaltimento stabiliti nello statuto della tariffa municipale per le acque reflue oi costi per il fornitore selezionato

Domanda: quali effetti hanno i crescenti costi di smaltimento sui cittadini?

costi di smaltimento dei rifiuti
Le tariffe per gli impianti di trattamento delle acque reflue aumenteranno in futuro.

Quante-Expert: le tariffe municipali per le acque reflue sono calcolate sulla base dei costi di smaltimento effettivi per il comune. Se aumentano i costi per l'abbattimento dei fanghi della comunità e con esso i costi totali di smaltimento delle acque reflue, alla fine aumentano naturalmente anche le tasse per le acque reflue per i cittadini. Recuperi elaborati, come il recupero del fosforo, possono anche essere espressamente attribuiti ai singoli contribuenti per legge.

Anche se i comuni tentano di creare impianti di essiccazione o pressatura, torri di digestione o aree di stoccaggio per il futuro riciclaggio dei fanghi di depurazione al fine di mantenere i costi di rimozione dei fanghi il più bassi possibile, questo a sua volta dovrà ovviamente essere finanziato in alcuni forma con le loro tasse.

Operatore di piccoli impianti di depurazione

I pochi nel paese che gestiscono un piccolo impianto di trattamento delle acque reflue perché non ci sono tubi di fognatura comunali disponibili nel luogo della loro casa sono probabilmente anche marginalmente influenzati dai maggiori costi dei gestori dell'impianto di trattamento delle acque reflue. I prezzi per lo smaltimento dei fanghi di depurazione dal piccolo impianto di depurazione, che viene richiesto una o due volte l'anno, saranno probabilmente leggermente più alti.

Poiché si tratta per lo più di quantità molto piccole di pochi m³, le differenze di prezzo alla fine sono probabilmente di scarsa importanza. Gli effetti sulle tariffe delle acque reflue sono sicuramente maggiori.

Domanda: quali costi devi calcolare per lo smaltimento dei fanghi nel piccolo impianto di depurazione?

Esperto quantistico: la maggior parte dei piccoli impianti di trattamento delle acque reflue richiede lo smaltimento dei fanghi una volta fino a un massimo di due volte l'anno. In futuro, i costi per tale operazione saranno probabilmente compresi tra 200 e 300 EUR all'anno.