Sistema di decalcificazione: quali costi devi calcolare?

Costo addolcitore d'acqua

L'acqua dura rompe molti elettrodomestici e spesso aumenta enormemente lo sforzo necessario per la pulizia. I sistemi di decalcificazione promettono un rimedio. Nella nostra intervista, l'esperto di Quante spiega i costi da tenere in considerazione per l'acquisto e il funzionamento di impianti di addolcimento dell'acqua.

Domanda: quanto costa un sistema di decalcificazione?

Esperto quantistico: non puoi dirlo su tutta la linea: dipende dalla tecnologia scelta utilizzata nei dispositivi e, naturalmente, dalle prestazioni dei dispositivi.

I costi per la maggior parte dei dispositivi partono da poche centinaia di euro, ma i dispositivi di alta qualità con tecnologia complessa possono costare anche diverse migliaia di euro.

Vengono utilizzate diverse tecnologie:

  • Sistemi di filtraggio
  • Sistemi di scambio ionico
  • Sistemi con tecnologia ad osmosi inversa

Semplici sistemi di filtraggio non rimuovono la calce dall'acqua ma solo i composti calcarei che si presentano sotto forma di piccoli grumi o briciole nel tubo dell'acqua. Ciò non riduce il contenuto di calcare dell'acqua stessa (calce disciolta).

In cambio, tali filtri, che di solito sono offerti in combinazione con un riduttore di pressione, sono anche relativamente economici. I prezzi partono da circa 100 EUR.

Prezzi degli addolcitori d'acqua

Gli scambiatori di ioni scambiano il calcio con il sodio

Una vera e propria "decalcificazione" dell'acqua avviene tramite sistemi di scambio ionico. Estraggono gli ioni di calcio dall'acqua e li scambiano con ioni di sodio. Ciò aumenta anche il contenuto di sodio dell'acqua potabile.

Quando il controlavaggio avviene a intervalli regolari, gli ioni di calcio vengono scaricati nello scarico e gli scambiatori di ioni vengono ricaricati con sodio dal sale di scambio ionico aggiunto.

I sistemi di scambio ionico sono tra i sistemi di addolcimento più utilizzati. I loro costi partono da circa 400 EUR, ma a seconda delle dimensioni e del design, possono anche costare ben oltre 1.000 EUR.

I sistemi che funzionano sulla base dell ' osmosi inversa filtrano quasi tutti i componenti disciolti dall'acqua, compresa la calce. In un processo di lavaggio, i componenti filtrati vengono scaricati nello scarico, che di solito richiede molta acqua potabile (fino a un rapporto di acqua pura: acqua di lavaggio di 1:10). Ciò può anche aumentare notevolmente i costi dell'acqua.

Nella maggior parte dei casi, i costi di acquisto dei dispositivi per tutta la casa devono essere calcolati tra 1.000 e 2.000 euro; per dispositivi potenti e di altissima qualità, questo può arrivare fino a 5.000 euro.

Con tutti i sistemi, ovviamente, devi anche tenere conto dei costi operativi correnti:

  • Consumo di energia
  • Costi per il sale nei sistemi a scambio ionico
  • costi di manutenzione e ispezione regolari
  • Costi dell'acqua di lavaggio per i processi di controlavaggio

Esempio di costo dalla pratica

Stiamo acquistando un sistema di scambio ionico per la nostra famiglia.

Inviareprezzo
Prezzo di acquisto del dispositivo (fino a 16 m³)1.049 EUR
Filtro dell'acqua della casa con riduttore di pressione179 EUR
5 x 25 kg di sale speciale59 EUR
Set di connessione179 EUR
Costi di montaggio440 EUR
Costi totali di acquisto e installazione1.906 EUR Prezzo speciale: Offerta completa 1.649 EUR
Consumo annuo di elettricità15 EUR all'anno
Costi delle acque reflue (lavaggio e rigenerazione) per 8.400 l / anno4 EUR all'anno
Costo del sale all'anno59 EUR all'anno
Costi di manutenzione159 EUR all'anno
Costi operativi totali annui237 EUR all'anno

Il nostro esempio di costo si riferisce a un singolo dispositivo molto specifico con caratteristiche prestazionali specifiche. Anche i costi per altri dispositivi possono variare in modo significativo.

Domanda: da cosa dipendono i costi di un addolcitore d'acqua?

Esperto quantistico: in ogni caso bisogna considerare:

Costi addolcitore d'acqua

I prezzi di un addolcitore d'acqua dipendono da diversi fattori

  • quale tecnologia viene utilizzata per l'ammorbidimento
  • quale prestazione del dispositivo viene fornita
  • da quale produttore proviene il dispositivo (dispositivo di marca o dispositivo senza nome)
  • quali caratteristiche ha il dispositivo
  • come viene controllato il dispositivo
  • quali costi di installazione sono sostenuti nel caso specifico
  • quali costi di esercizio (elettricità, sale, acqua di risciacquo, ecc.) sono sostenuti
  • quali costi di manutenzione sono sostenuti a quali intervalli

Tutte queste voci di costo devono essere prese in considerazione nel calcolo complessivo, soprattutto per quanto riguarda il rapporto costi-benefici.

Domanda: quanto costano i sistemi di addolcimento dell'acqua in funzione?

Quante expert: per i costi operativi correnti, i produttori specificano nel migliore dei casi da EUR 0,20 a EUR 0,40 al giorno, che è circa EUR 70-140 EUR estrapolati all'anno. Tuttavia, è probabile che i costi effettivi di molti sistemi siano notevolmente più elevati.

Inoltre, ci sono i costi di manutenzione regolare (annuale) per il sistema. In genere sono compresi tra 100 e 200 euro.

Pertanto, anche dopo l'acquisto, i sistemi di addolcimento dell'acqua comportano ancora costi di almeno circa 200 euro all'anno.

Domanda: quando vale la pena utilizzare un sistema di addolcimento dell'acqua?

Esperto quantistico: Fondamentalmente, deve prima essere presente acqua dura (14 ° dH o superiore). Nei rapporti sull'acqua, ciò corrisponde a oltre 2,5 mmol / l di CaO.

Questo punto viene sorprendentemente spesso ignorato per puro timore che la lavatrice o la lavastoviglie possano rompersi ad un certo punto. Lo fanno anche loro, ma non dal lime se c'è acqua da morbida a medio-dura.

Puoi scoprire qual è la durezza dell'acqua nella tua zona residenziale semplicemente chiamando il fornitore di acqua responsabile. Con gradi di durezza inferiori a "hard" o valori inferiori a 14 ° dH ("durezza tedesca"), l'uso di tali dispositivi non è praticamente utile, poiché non c'è quasi nulla da filtrare.

Se è effettivamente presente acqua dura, è necessario stimare i costi ed i rischi: da un lato ci sono i costi di acquisto e le spese di esercizio continuative del sistema decalcificante - dall'altro ci sono possibili danni alla lavatrice, lavastoviglie (se a disposizione), boiler e scaldabagno oltre a piccoli elettrodomestici come caffettiera e bollitore.

Piccoli dispositivi, che spesso possono essere sostituiti per meno di 20 euro, difficilmente giustificano l'uso di sistemi di addolcimento dell'acqua costosi di diverse centinaia di euro, compresi i costi di esercizio annuali.

Non ci sono rischi per la salute dall'acqua calcarea, al contrario, il corpo è spesso fornito di calcio sufficiente con compresse e integratori alimentari.

Il sistema di decalcificazione ha senso

Anche con acqua molto dura, l'acquisto di un sistema di decalcificazione di solito non è matematicamente utile

Quindi si tratta esclusivamente della questione se i costi totali del sistema siano più economici di qualsiasi costo di riparazione e sostituzione per i dispositivi in ​​casa. Ciò deve essere ripagato entro un certo periodo di tempo. Spesso no, soprattutto con sistemi costosi. Nel nostro esempio, i costi di acquisto sono già di quasi 2.000 EUR, con dieci anni di funzionamento i costi di gestione ammontano a quasi 2.400 EUR (senza riparazione del dispositivo). Quindi ci dovrebbero essere danni dalla calce di oltre 4.500 EUR in 10 anni affinché si ripaghi.

Anche l'Agenzia federale dell'ambiente e i centri per la protezione dei consumatori sconsigliano l'uso di tali dispositivi, tra l'altro a causa del rischio di contaminazione esistente.