Pulizia delle scale: quali sono i costi?

costi pulizia vano scale

Le scale nei condomini necessitano di una pulizia regolare - soprattutto nelle "stagioni sporche" dell'autunno e dell'inverno possono diventare molto sporche in breve tempo. L'esperto Quante spiega in dettaglio in un'intervista quali costi possono essere sostenuti per la pulizia professionale delle scale e come sono correttamente allocati nel calcolo dei costi operativi.

Domanda: che dire della pulizia delle scale nei condomini?

Esperto quantistico: fondamentalmente, ciò che è stato concordato nel contratto di noleggio decide come gestire il problema.

O il contratto di locazione obbliga i singoli inquilini a pulire regolarmente le scale sul proprio piano e mantenerle in condizioni pulite, oppure è convenuto nel contratto di locazione che un addetto alle pulizie professionista o un'impresa di pulizie si occupi della pulizia delle scale e degli inquilini proporzionalmente per il Must sostenere dei costi.

Senza alcun accordo nel contratto di locazione, le scale vengono lasciate a se stesse e la pulizia delle scale è un evento casuale. In pratica questa non è un'idea particolarmente convincente.

Tuttavia, sia affinché gli inquilini effettuino la pulizia delle scale sia per la nomina di un addetto alle pulizie o un'impresa di pulizie professionale, l'inquilino deve prima di tutto avere il consenso di base dell'inquilino con la sottoscrizione del contratto di locazione. In caso contrario, potrebbero esserci problemi con l'addebito agli inquilini.

L'esperienza mostra che difficilmente si può fare affidamento sugli inquilini quando si tratta di una pulizia regolare e attenta delle scale: molti o non lo vogliono o hanno poco tempo per farlo e quindi svolgono i loro compiti piuttosto male che adeguatamente e solo quando assolutamente necessario. Le imprese di pulizie professionali sono nella maggior parte dei casi la soluzione migliore e più affidabile per i condomini.

Domanda: quanto costa una pulizia professionale delle scale?

costi pulizia vano scale

Se i costi per la pulizia del vano scale sono divisi tra gli inquilini, si hanno solo bassi costi per inquilino

Esperto quantistico: è difficile da dire in termini generali. I costi dipendono anche dal tipo di scale, dalla frequenza delle pulizie e dalla quantità di sporco normalmente presente.

In pratica, tuttavia, la maggior parte delle imprese di pulizie professionali di solito addebita dai 5 ai 20 euro circa per inquilino.

Se vengono aggiunti servizi extra (ad esempio la pulizia aggiuntiva di un ascensore o dei corridoi del seminterrato) può anche essere un po 'più costoso in alcuni casi.

Un piccolo esempio di costo dalla pratica:

Assumiamo un'impresa di pulizie in loco per pulire la tromba delle scale del nostro piccolo condominio (8 inquilini) ogni 14 giorni. L'azienda ci propone una tariffa flat che comprende i seguenti servizi:

  • Pulizia del pavimento (strofinamento umido con dispersione di sapone)
  • l'umidità che pulisce i corrimano, i radiatori, i davanzali delle finestre, i parapetti, gli interruttori e le cassette postali
  • pulizia periodica degli schermi luminosi e dei corpi illuminanti
  • Lavaggio e smontaggio del portone di ingresso e del portone di accesso ai locali interrati
  • pulizia delle finestre del vano scala due volte l'anno
Inviareprezzo
Forfait mensile per l'intero edificio54,70 EUR
Spese di viaggio e costi del materiale (detergenti)0 EUR (incluso nel prezzo)
Costi mensili totali54,70 EUR
Costi mensili per inquilino6.83 EUR

Questo è solo un singolo esempio di costo che si applica solo a una singola azienda e a un edificio specifico. Anche i costi per altri edifici, soprattutto con un numero maggiore di piani, possono variare in modo significativo.

Domanda: da quali fattori dipendono solitamente i costi per la pulizia delle scale?

Esperto quantistico: naturalmente ci sono alcune cose da considerare qui:

  • il prezzo della rispettiva azienda
  • l'ambito dei servizi commissionati
  • la frequenza della pulizia
  • il numero di piani e il numero di inquilini nella casa
  • se vengono addebitati i costi per i detergenti
  • se verranno addebitati i costi per il viaggio
  • L'intensità con cui viene eseguita la pulizia e quanto è alto il grado di sporco abituale
  • se le pulizie vengono effettuate da un dipendente a tempo indeterminato (costo del lavoro) o da un'impresa di pulizie

Tutti questi punti devono ovviamente essere presi in considerazione nel calcolo dei costi di pulizia per la pulizia delle scale.

Alcune aziende offrono anche un servizio di emergenza, ma di solito devi pagare un extra o pagare una somma forfettaria più alta.

Quando scegli un'impresa di pulizie, dovresti sempre guardare attentamente alla portata dei servizi: come proprietario non dovresti sempre accettare l'offerta più economica, ma soprattutto prestare attenzione al rapporto qualità-prezzo. Anche l'ordinanza sui costi di esercizio (BetrKV) lo richiede espressamente dai proprietari.

Domanda: cosa devi considerare come proprietario quando allocare i costi agli inquilini?

costi pulizia vano scale

Gli inquilini spesso organizzano la pulizia della tromba delle scale e possono farlo anche da soli

Quante-Expert: come già accennato, deve esserci un punto corrispondente nel contratto di locazione in cui gli inquilini sono informati che la pulizia del vano scala è effettuata da una società esterna e che devono sopportarne i costi proporzionalmente. Quindi i costi sono completamente ripartibili secondo l'ordinanza sui costi operativi (BetrKV).

In nessun caso come proprietario puoi semplicemente ordinare un'impresa di pulizie se la pulizia della tromba delle scale è indicata come un obbligo dell'inquilino nel contratto di locazione. In questo caso ci saranno sicuramente problemi con la ripartizione dei costi - nel peggiore dei casi, i costi saranno lasciati al proprietario se gli inquilini si rifiutano di coprire i costi.

Se gli inquilini non fanno il loro dovere o solo con moderato successo, il locatore deve intraprendere un'azione individuale contro quegli inquilini che non adempiono o solo in modo inadeguato al loro obbligo di pulizia. Se gli inquilini si rifiutano fermamente, questo può anche essere un motivo per risolvere il contratto di locazione.

Se tutti gli inquilini concordano sul fatto che le cose non possono andare avanti in questo modo e un'impresa professionale deve farsi carico delle pulizie, deve essere stipulato un contratto di modifica del contratto di locazione individualmente con ogni inquilino, che ogni inquilino deve firmare. Quindi un'impresa di pulizie può essere incaricata e i costi possono essere ripartiti.

Di norma, la pulizia settimanale può essere ridistribuita, ma la pulizia più frequente di una volta alla settimana viola il principio di efficienza economica e quindi non è più ridistribuibile.

Se il proprietario della casa si pulisce da solo, può addebitare i costi fittizi che normalmente un'impresa di pulizie addebiterebbe. I costi per i detergenti possono quindi essere ripartiti nello stesso modo, ma non i costi di acquisto iniziale per le attrezzature per la pulizia (scope, lavasciuga, ecc.).

I costi salariali di un addetto alle pulizie commissionato dal proprietario possono ovviamente essere ripartiti nello stesso modo, così come i detergenti utilizzati.

Pulizie speciali come la rimozione di graffiti o la pulizia dopo i lavori di costruzione non sono rimborsabili, poiché non si tratta di una pulizia regolare. Il proprietario deve sostenere personalmente questi costi.