Pompa di calore ad aria: questi sono i costi

costi della pompa di calore ad aria

Le pompe di calore ad aria brillano soprattutto per i loro costi di acquisto relativamente bassi e per la possibilità di raffreddamento. In un'intervista, l'esperto di Quante spiega in dettaglio quali sono i costi sostenuti da una pompa di calore ad aria per l'acquisizione e il funzionamento ea cosa bisogna prestare attenzione.

Domanda: Per chiarire la comune confusione: qual è la differenza tra una pompa di calore ad aria e altri tipi di pompe di calore?

Esperto quantistico: ciò che tutte le pompe di calore hanno in comune è che estraggono energia termica da determinati mezzi e la trasferiscono a un altro mezzo (fluido riscaldante).

Una pompa di calore può estrarre calore dal terreno (pompa di calore geotermica), dall'acqua di falda (pompa di calore ad acqua) o dall'aria circostante (pompa di calore ad aria).

Una differenza molto importante - e questo è anche significativo per i costi - è che il mezzo "aria" è liberamente accessibile, mentre è necessario prima svolgere un ampio lavoro di sviluppo per estrarre calore dal suolo o dalle acque sotterranee, cosa che ovviamente causa anche dei costi.

Non è necessario alcun lavoro di sviluppo per la pompa di calore ad aria: non c'è quasi spazio richiesto per la proprietà ei costi di sviluppo (che spesso possono ammontare a 6.000 EUR - 12.000 EUR) vengono eliminati.

A causa delle fluttuazioni della temperatura dell'aria e delle caratteristiche generali del sistema, le pompe di calore ad aria sono significativamente meno efficienti delle pompe di calore geotermiche e delle pompe di calore ad acqua. Puoi quindi sentirlo nei costi di esercizio.

Per quanto riguarda la configurazione impiantistica, le pompe di calore aria possono essere suddivise in due tipologie fondamentali: pompe di calore aria-aria, che in pratica rappresentano un "impianto termoventilatore" ad alta efficienza energetica, e pompe di calore aria-acqua.

costi della pompa di calore ad aria
Le pompe di calore ad aria vengono utilizzate solo in edifici molto ben isolati

Le pompe di calore aria-aria sono spesso utilizzate nelle case passive; di solito sono adatte solo per edifici altamente isolati e con requisiti di riscaldamento molto bassi. Sono adatti solo in misura limitata per il retrofit - almeno un sistema di ventilazione centrale dovrebbe già essere disponibile, altrimenti gli alti costi di costruzione distruggerebbero la redditività.

Sembra un po 'meglio con le pompe di calore aria-acqua - ma anche qui, se possibile, dovrebbe esserci il riscaldamento a pavimento e l'edificio dovrebbe essere molto ben isolato in modo che siano necessarie solo temperature di mandata molto basse per il riscaldamento. Una pompa di calore aria-acqua può funzionare al meglio in queste condizioni.

Può essere impostato all'esterno, all'interno o nella cosiddetta modalità split (in modalità split l'aria esterna viene aspirata, ma l'aria viene riscaldata all'interno). La pompa di calore ad aria di scarico è un tipo di pompa di calore un po 'più raro.

In tutte le configurazioni, una pompa di calore ad aria può essere utilizzata anche per il raffreddamento attivo degli ambienti - altri tipi di pompe di calore no. Questo è un piccolo vantaggio della pompa di calore ad aria.

Prima di decidere su un particolare impianto, tuttavia, dovreste sempre compensare i costi e i benefici dei singoli sistemi tra loro, con i costi di riscaldamento che giocano un ruolo.

Domanda: questa è la parola chiave: quanto costano le pompe di calore ad aria?

Esperto quantistico: ovviamente, non si può dire questo su tutta la linea: i costi dipendono dal tipo e dal design del sistema, nonché dalle prestazioni.

Nella maggior parte dei casi, dovrai calcolare circa 12.000 EUR per una pompa di calore aria-aria in tipiche case unifamiliari ben isolate e circa 14.000 EUR per una pompa di calore aria-acqua.

Tuttavia, questi sono solo valori guida molto approssimativi che possono variare a seconda della potenza termica della pompa di calore (in kW) e in base al design, all'ambito delle funzioni e al produttore.

Oltre a questi costi di acquisizione, devono essere calcolati anche i costi di installazione. Di norma, qui sono dovuti circa da 1.500 a 2.500 euro circa, ma in singoli casi può essere molto di più.

Le pompe di calore aria-aria dovrebbero essere installate solo dove esiste già un sistema di riscaldamento e ventilazione - se un tale sistema dovesse essere installato successivamente in un vecchio edificio, il costo sarebbe troppo alto. Per questo motivo, le pompe di calore aria-aria nella maggior parte dei casi sono utili solo in un nuovo edificio progettato a questo scopo.

costi della pompa di calore ad aria

Le pompe di calore ad aria sono spesso collegate all'esterno

Questo è un problema minore con le pompe di calore aria-acqua, ma anche le condizioni in loco dovrebbero essere controllate attentamente. Può essere installato all'interno o all'esterno dell'edificio; esistono anche sistemi progettati per il cosiddetto funzionamento split: aspirano aria fredda dall'esterno, ma la riscaldano all'interno della casa. A seconda della configurazione, possono essere sostenuti costi di installazione diversi.

Un esempio di costo dalla pratica

Vogliamo dotare il nostro vecchio edificio recentemente ristrutturato di una pompa di calore aria-acqua da 11 kW. Decidiamo su un pacchetto completo di un sistema diviso con memoria buffer inclusa. Stiamo anche acquistando un serbatoio di acqua calda.

Inviareprezzo
Pacchetto completo pompa di calore (marca produttore) con accumulo tampone9.100 EUR
Costi di installazione2.100 EUR
contatore elettrico aggiuntivo / armadio nuovo contatore310 EUR
costo totaleEUR 11.510
avanzamentomeno 1.300 EUR
costi autosufficientiEUR 10.210

Naturalmente, questi sono solo costi esemplari che si applicano a uno specifico sistema di riscaldamento e installazione in un edificio specifico. Anche i costi per altri sistemi possono essere notevolmente diversi.

Domanda: Quali sono i costi di manutenzione per una pompa di calore ad aria?

Esperto quantistico: di regola, lo sforzo di manutenzione è molto basso: i sistemi a pompa di calore sono generalmente quasi esenti da manutenzione.

Un cambio del filtro occasionalmente necessario nella pompa di calore ad aria generalmente costa circa 50 EUR.

In caso contrario, dovrebbe essere effettuata solo un'ispezione e un riesame annuali: i costi per questo sono generalmente da 100 a 150 euro circa.

Domanda: cosa devi considerare con il JAZ?

costi della pompa di calore ad aria

Più alto è il JAZ, meglio è

Esperto quantistico: il fattore di prestazione annuale (JAZ) è, per così dire, il "criterio di efficienza" per le pompe di calore: maggiore è il JAZ, minore è l'elettricità che la pompa di calore consuma per generare 1 kWh di calore .

I JAZ delle pompe di calore ad aria sono generalmente leggermente inferiori rispetto a quelli delle pompe di calore geotermiche, il che significa un'efficienza leggermente inferiore.

Tuttavia, è particolarmente problematico che JAZ sia un "valore di laboratorio", ovvero, in pratica non è sempre garantito che una pompa di calore incorporata raggiunga questo valore. Il consumo energetico della pompa di calore aerotermica può essere notevolmente superiore, soprattutto nelle giornate invernali molto fredde.

Alcuni produttori offrono contratti di manutenzione in cui si impegnano a garantire il rispetto di uno specifico JAZ e un funzionamento efficiente. Tali offerte possono essere molto utili, soprattutto quando si utilizza una pompa di calore ad aria, poiché ha luogo un monitoraggio costante e il sistema viene solitamente installato in modo tale da garantire un funzionamento ottimale.

Domanda: Prima di tutto, poco prima di arrivare al consumo, una domanda fondamentale: la pompa di calore ad aria è davvero una forma di riscaldamento così ecologica?

Esperto quantistico: per rispondere a questa domanda, fondamentalmente devi solo guardare al principio di funzionamento effettivo della pompa di calore: ci metti elettricità e l'energia termica esce. Questo è il caso di ogni pompa di calore.

A rigor di termini, la pompa di calore è quindi un riscaldatore elettrico. Rispetto al riscaldamento elettrico diretto, come il termoventilatore, la pompa di calore è almeno più efficiente: genera circa 3 kWh di calore da 1 kWh, o un po 'più o meno.

Di volta in volta, le pubblicità affermano che la pompa di calore utilizza "l'energia termica gratuita dell'aria, dell'acqua o della terra" per riscaldarsi. Ovviamente non è vero. Usa l'elettricità. Così come un frigorifero non utilizza il “free cooling dell'aria ambiente” per raffreddare i cibi, ma semplicemente l'elettricità.

Una pompa di calore funziona esattamente come un frigorifero, solo capovolta. Rimuove il calore da un mezzo esterno e lo porta nella stanza, mentre un frigorifero rimuove il calore dall'interno e lo porta fuori.

La pompa di calore può essere ecologica solo come l'elettricità con la quale viene azionata. Se questa elettricità proviene da centrali elettriche a carbone, la pompa di calore è ovviamente tutt'altro che CO2 neutra.

Domanda: quali costi di riscaldamento ci si può aspettare da una pompa di calore ad aria?

Esperto quantistico: ovviamente questo dipende sempre dal fabbisogno di riscaldamento. Se abbiamo un fabbisogno di riscaldamento di 10.000 kWh all'anno in una casa unifamiliare ben isolata, i costi di riscaldamento possono essere facilmente calcolati:

Fabbisogno di riscaldamento (kWh): JAZ=fabbisogno di elettricità in kWh e successivamente
fabbisogno di elettricità (kWh) x prezzo dell'elettricità=costi di riscaldamento all'anno

costi della pompa di calore ad aria

Meno elettricità consuma la pompa di calore ad aria, minori saranno i costi di riscaldamento

Il fattore di prestazione annuale (JAZ) della pompa di calore è la misura di tutte le cose qui. Maggiore è la JAZ, minore è la richiesta di elettricità a parità di richiesta di calore e minori sono i costi di riscaldamento.

Sfortunatamente, le pompe di calore aerotermiche sono le pompe di calore meno efficienti; il coefficiente di prestazione annuale è spesso anche inferiore a 3,0.

Con un JAZ di 2,8, avremmo bisogno di 3.571 kWh di elettricità per il riscaldamento all'anno per il nostro fabbisogno di riscaldamento di 10.000 kWh.

Con una normale tariffa elettrica di 28 centesimi / kWh, ciò si traduce in costi di riscaldamento di circa 1.000 EUR

Una pompa di calore geotermica con JAZ 4.1, d'altra parte, causerebbe costi di riscaldamento di 682 EUR.

Per confronto: con questo fabbisogno di riscaldamento (10.000 kWh), un sistema di riscaldamento a pellet causa costi di riscaldamento dell'ordine di circa 450 EUR.

Domanda: esiste una tariffa elettrica più conveniente per le pompe di calore?

Esperto di Quante: molti fornitori di energia elettrica hanno tariffe speciali per la pompa di calore, occasionalmente ci sono anche tariffe notturne e a basso carico che possono essere utilizzate con la pompa di calore.

Con una tariffa a pompa di calore, i costi dell'elettricità scendono in media a 19 centesimi / kWh. A seconda del fornitore di elettricità, questo può essere leggermente diverso.

La nostra pompa di calore ad aria dell'esempio precedente causerebbe quindi costi di riscaldamento di 678 EUR, mentre i costi di riscaldamento con pompa di calore geotermica più efficienti di 463 EUR, ovvero circa lo stesso impianto di riscaldamento a pellet.

Va notato, tuttavia, che il prezzo dell'elettricità non rimane costante, ma è in continuo aumento da anni e le tariffe ridotte delle pompe di calore potrebbero non essere applicate. Quindi i costi di riscaldamento possono diventare notevolmente più costosi e il vantaggio finanziario della pompa di calore rispetto ad altri tipi di riscaldamento è svanito.